martedì 29 ottobre 2013

Un foglio più un foglio

di G. Mazza e A. Cairanti

Un foglio più un foglio mette in primo piano la capacità di osservazione di un bambino e gli strumenti mentali che possono contribuire a svilupparla: elasticità, grado di attenzione, fantasia , libera associazione di idee, tempo dell'attesa, stupore. Il libro esalta quello che in lettori molto piccoli è un bisogno primario: attivare i propri sensi e stabilire relazioni fra cose diverse. Tradotto in esperienza di lettura, questo libro è un piccolo laboratorio di percezione visiva in cui il cervello si allena per crescere.

Classe prima. Inventare combinazioni logiche a partire dalla somma di due parole, oggetti, figure. Illustrare la combinazione con soli tre colori.

Becco per aria

di Martin Laffon

L’uccellino Becco per aria è l’unico essere vivente ad abitare nell’immensità, nella notte, nel nulla… e l’unico suono che gli è noto è quello delle sue ali quando sbattono.
Con la speranza di non essere più solo, Becco per aria fa due buchi nella notte nera e, con grandissimo stupore, il piccolo uccellino vede dall’altra parte una luce fortissima ma nessuno con cui poter parlare. Triste e deluso Becco per aria ritorna a casa, ma nella luce, in realtà, vive Grande albero che con uno dei suoi altissimi rami tocca i piccoli buchi nel cielo… Così sono nati il sole e alla luna…
 
Classe seconda. L'attività ha dato molto spazio alla parte grafica del libro.


Gigante

di Klaas Verplancke

Il gigante cerca una nuova casa e cammina cammina seguendo la voce di una bambina che vive ogni giorno in una casa nuova e diversa... E che, alla fine, lo aiuterà a trovare una casa bellissima...
Gigante è ovviamente la storia di un gigante. E' un gigante abitato, che ha per cappello un tetto, per piedi due cantine. Ma un giorno il vento gli porta via il cappello e il gigante, rimasto senza tetto, soffre il freddo. In molti si offrono di aiutarlo ma date le sue dimensioni non basta la generosità a dargli un letto in cui dormire o un fuoco abbastanza grande per scaldarlo. Gigante vaga finché, in un deserto, incontra Pallina, una bambina che vive dentro i libri, abitando le storie che legge.


 Nel secondo volume Pallina decide di costruirsi una casa in mezzo al bosco. E' una casa alta, come una torre. Quando la casa è completa Pallina invita i suoi amici, il passerotto, l'orso, l'anatra e la mucca ma, uno dopo l'altro, pur apprezzando la casa, gli amici si dicono dispiaciuti perché non ci sono finestre e quindi non si vedono il bosco, la montagna, il laghetto, il prato. Per accontentare gli amici Pallina abbatte prima una, poi due, poi tre, poi tutte e quattro le pareti della casetta, lasciando solo la porta e, sospeso nel nulla, il tetto. Gli amici vanno a trovarla ma a questo punto, con una casa senza muri, la sera fa davvero un po' freddo. L'unica è allora usare la porta per accendere un fuoco e poi riunirsi su un'unica poltrona per leggere un bel libro.

Con i suoi nuovi volumi Verplancke racconta due belle favole sull'amicizia e sul piacere di leggere, confermando la sua vena poetica e surreale, rafforzata da disegni delicati e altrettanto surreali e dalla collaborazione con Pietro Formentini che, anche questa volta, ne ha adattato i testi giocando con le parole fino a renderli musicali, ideali da leggere ad alta voce.


 
Classe terza. Ogni alunno ha illustrato la pagina nella quale Pallina racconta a Gigante cosa è una storia.

I fantastici libri volanti di Mr Morris Lessmore

di William Joyce

Mr. Morris Lessmore ama i libri e le storie. Un giorno, mentre sta scrivendo il racconto della sua vita, arriva un terribile uragano che lo porta lontano, in un paese fantastico... Un racconto che rende omaggio a chi dedica la propria vita ai libri e a tutti i lettori.

Classe terza. L'attività che è seguita alla lettura ad alta voce è stata l'invenzione di un titolo di un  libro da parte di ogni  alunno a cui è seguito l'incipit della storia.

martedì 22 ottobre 2013

Un colore tutto mio

di Leo Lionni

Classe prima. Lettura ad alta voce dell'insegnante e rilettura partecipata. Ad ogni alunno viene fornita una scheda con un camaleonte  che dovrà completare disegnando sotto di esso  l'oggetto sul quale è posato  e colorarlo dello stesso colore e mettere il proprio nome. Tutti i lavori vengono incollati su un grande cartellone di classe.



Oggi no domani sì

di Lucia Scuderi

Classe seconda. Lettura ad alta voce dell'insegnante e dibattito collettivo. La classe viene divisa in gruppi e ognuno riproduce  l'animale assegnato. Ogni alunno del gruppo disegna due volte lo stesso animale per formare le coppie del gioco Memory.
Altra attività può essere quella della consegna  una riproduzione incompleta dell'ultima immagine del libro dove sono presenti tutti gli animali della storia che ogni alunno deve finire e colorare. Al termine  ogni disegno viene mostrato a tutta la classe per applauso gratificante.


Guizzino

di Leo Lionni

Classe prima. Dopo la lettura ad alta voce dell'insegnante e la rilettura coinvolta, si anima un piccolo dibattito sui contenuti della storia. Ogni alunno poi, disegna alcuni pesciolini rossi per formare il pesce collettivo che sconfigge il grande tonno.

Falconer

di John Cheever


Grande stile grande storia ma non mi ha preso da matti.

mercoledì 9 ottobre 2013

Federico

di Leo Lionni

Laboratorio di lettura per classi prime

Lettura ad alta voce, gioco di rilettura con parole omesse, cartellone collettivo da completare tutti insieme.

E' mio!

di Leo Lionni
laboratorio di lettura con classi 2^

Dopo la lettura ad alta voce dell'insegnante si rilegge con il gioco delle parole omesse che i bambini devono ricordare. Domande e commenti.
A ogni alunno viene consegnato un cartoncino nel quale disegnerà e incollerà una rana (è mio)
tre rane (è nostro)