martedì 29 ottobre 2013

Becco per aria

di Martin Laffon

L’uccellino Becco per aria è l’unico essere vivente ad abitare nell’immensità, nella notte, nel nulla… e l’unico suono che gli è noto è quello delle sue ali quando sbattono.
Con la speranza di non essere più solo, Becco per aria fa due buchi nella notte nera e, con grandissimo stupore, il piccolo uccellino vede dall’altra parte una luce fortissima ma nessuno con cui poter parlare. Triste e deluso Becco per aria ritorna a casa, ma nella luce, in realtà, vive Grande albero che con uno dei suoi altissimi rami tocca i piccoli buchi nel cielo… Così sono nati il sole e alla luna…
 
Classe seconda. L'attività ha dato molto spazio alla parte grafica del libro.


Nessun commento: